Notiziario

Bando nuovi giovani impreditori
Data pubblicazione : 04-07-2012

A partire dal 1 giugno e sino alla scadenza del 30 Luglio 2012 sarà possibile presentare domanda.

I soggetti ammissibili alle agevolazioni sono le imprese “giovanili”di “nuova costituzione”, classificate come micro e piccole imprese. Per impresa “giovanile” si intende l’impresa avente operatività in Calabria, in cui il titolare/i abbia un’età compresa tra i 18 e i 40 anni compiuti. I predetti requisiti anagrafici, in caso di società, devono essere posseduti dai soci in maggioranza sia numerica che di capitale/quote, nonché da chi detiene le cariche amministrative.

In ogni caso l’Amministratore/rappresentante legale deve essere ricompreso tra i soggetti aventi i requisiti anagrafici di cui sopra (18/40 anni).

 Con l’espressione “nuova costituzione” si intendono le imprese non risultanti operative, non avendo né comunicato l’inizio dell’attività né effettuato operazioni commerciali, anche se già costituite e la cui data di iscrizione al Registro delle Imprese non risulti anteriore ai 12 mesi precedenti il termine ultimo di presentazione della domanda di agevolazione.

Per le ditte individuali è necessario che l’attribuzione della partita Iva non risulti anteriore ai dodici (12) mesi precedenti il termine ultimo di presentazione della domanda.

Sono ammesse anche imprese costituende o che si impegnino a costituirsi, iscrivendosi nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura territorialmente competente avendo la sede operativa interessata dagli investimenti localizzata nel territorio della Regione Calabria, entro i termini di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo, pena l’esclusione dalle agevolazioni.

Gli aiuti previsti sono riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale, a copertura delle spese agevolabili per la realizzazione del Piano di Sviluppo aziendale. In particolare, la misura massima d’aiuto concedibile, espressa in percentuale dell’investimento ammissibile, è fissata:

a)      al 70% per le spese ammissibili sostenute per la realizzazione del Piano di Investimenti Produttivi;

b)      al 50% per le spese ammissibili sostenute per la realizzazione del Piano Integrato dei Servizi Reali, e comunque fino a un massimo di 50.000 euro.

Il finanziamento massimo concedibile per ciascun Piano di Sviluppo Aziendale è pari a 200.000,00 euro, su un periodo di tre esercizi finanziari.

L’impresa dovrà fornire informazioni complete relative a qualsiasi altro aiuto de minimis ricevuto nel rispetto del principio del divieto di cumulo delle agevolazioni.

Ai fini dell’ammissibilità, gli investimenti per i Piani di Sviluppo Aziendali devono avere una spesa ammissibile non inferiore a 30.000 euro e non superiore a 500.000 euro.

Qualora le spese prevedano un importo superiore a quello massimo su indicato lo stesso viene ricondotto dall’Amministrazione regionale a quello massimo ammissibile ai soli fini del calcolo dell’agevolazione. Tuttavia, l’impresa dovrà dimostrare la copertura finanziaria delle spese non agevolabili.

Si precisa, altresì, che presso l’Ufficio Tecnico Comunale nelle ore d’ufficio gli interessati potranno acquisire modulistica e documentazione utile per la presentazione delle domande, nonché ogni eventuale chiarimento in merito.

 

Il 9 luglio 2012, alle ore 18,00, presso la Sala Consiliare - Piazzale Municipio, 2 – tutti i giovani interessati, potranno ricevere ogni utile informazione da parte di Tecnici specializzati.

indietro

Comune di Davoli

P.VA 00326880796

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.178 secondi
Powered by Asmenet Calabria